L’Aceto di mele è usato in cucina per il gusto più delicato rispetto all’aceto di vino, ma non tutti sanno che ha anche notevoli benefici per la salute. Si ottiene dal sidro, il succo di mele fermentato che viene ulteriormente fatto fermentare fino ad ottenere aceto. La fermentazione acetica come quasi tutte le fermentazioni conferisce molte proprietà salutari che possono essere sfruttate in modo usuale. L’aceto di mele oggi si trova in molti negozi di prodotti alimentari e lo possiamo tenere in cucina per condire l’insalata e per tutti gli usi di cucina, in più abbiamo un rimedio naturale esano per molti disturbi e per aiutarci a stare in forma.

Vediamone alcuni:
1. AIUTA LA PERDITA DI PESO, assunto prima del pasto conferisce un senso di “ripienezza” e ci fa mangiare meno. Esistono degli studi a breve termine che hanno dimostrato come il consumo di aceto di mele può aiutare a mangiare meno calorie, perdere peso e ridurre il grasso della pancia (Kondo T et al, 2009). Tuttavia, i suoi effetti a lungo termine sulla perdita di peso sono sconosciuti e suscettibili di essere piccolo a meno che non sono fatti anche altri cambiamenti nella dieta e stile di vita (Petsiou EI et al, 2014).
Il consiglio è bere un cucchiaio grande da minestra in messo bicchiere di acqua, cinque minuti prima del pasto.

1. CONTROLLA LA GLICEMIA, assunto dopo il pasto, aiuta chi è diabetico controllare i livelli di glucosio nel sangue. Alcuni studi hanno mostrato che il consumo di aceto dopo un pasto ad alto contenuto di carboidrati può migliorare la sensibilità all’insulina di ben il 34% e ridurre i livelli di zucchero nel sangue in modo significativo (Johnston CS et al, 2004).
La “cosa va molto bene” per chi ha una lieve iperglicemia e assieme ad una dieta appropriata può evitare i farmaci per il diabete controllando sempre i livelli di glicemia. Per chi già assume farmaci per il diabete deve informare il proprio medico e verificare assieme i dosaggi dei farmaci.

3. RIDUCE IL RISCHIO DI CANCRO è un fatto sostenuto da alcuni che l’aceto di sidro di mele può contribuire a ridurre il rischio di cancro, negli studi in provetta, gli aceti d varie piante hanno dimostrato di far neutralizzare le cellule tumorali (Mimura A et al, 2004).Alcuni studi “osservazionali”, che non possono dimostrare il nesso di causalità, hanno anche collegato il consumo aceto di mele con una diminuzione del rischio di cancro esofageo. Tuttavia, altri studi lo hanno collegato con un aumento del rischio di cancro alla vescica (Xibib S et al, 2003).In generale, non vi sono prove sufficienti per dimostrare gli effetti dell’aceto di mele sul rischio di cancro, ma non si può escludere il suo effetto benefico.

4. LENISCE IL MAL DI GOLA – L’Aceto di mele è un popolare rimedio casalingo per il mal di gola. Si ritiene che le sue proprietà antibatteriche potrebbero aiutare a uccidere i batteri che sono causa del problema. Tuttavia, non vi è alcuna prova per sostenere il suo uso in questo modo. Se volete provare a casa, assicuratevi di mescolare l’aceto con acqua prima di gargarismi. L’aceto di mele puro è molto acido e può causare ustioni alla gola se consumato non diluito.

5. UTILE COME ANTIACIDO – Sembra un controsenso, ma nel caso delle gastriti atrofiche se usato con costanza può far ridurre il senso di acidità allo stomaco, non nelle gastriti “ipersecretive” in cui sono più efficaci gli antiacidi, ma quando c’è un piccolo fastidio per prevenire il peggioramento. Si consiglia di farlo tutti i giorni ad ogni pasto, si prende un cucchiaio grande in mezzo bicchiere d’acqua 5 minuti prima del pasto, stimola la corretta secrezione acid ache chiude il piloro ed evita il reflusso e l’acidità del bolo alimentare favorisce la liberazione e il corretto funzionamento nel duodeno di tutti gli enzimi digestivi.

6. CURA L’ACNE – Si è visto che tamponamento di piccole quantità di aceto di mele diluito sui brufoli è un buon modo per sbarazzarsi di loro. Tuttavia, bisogna avere attenzione perché l’aceto di mele puro è fortemente acido e metterlo direttamente sulla pelle può provocare ustioni ( 30 , 31 ).

7. TOGLIE LE VERRUCHE –l’ aceto di mele è utile per sbarazzarsi delle verruche in modo naturale. L’efficacia per la rimozione delle verruche dalla pelle è dovuta alla sua natura acida, questo metodo può essere un po’ doloroso, e ci si può aiutare con un anestetico locale.

8. UTILE PER LA PULIZIA DEI DENTI E DELLA BOCCA – l’aceto di mele è considerato una valida alternativa ai collutori commerciali. Per le sue proprietà antibatteriche può aiutare contro l’alito cattivo, anche se non ci sono studi che hanno esaminato quanto sia efficace. Meglio diluirlo con acqua (1 cucchiaio da minestra per ogni tazza o 240 ml, di acqua), cosi si riduce l’acidità dell’aceto che potrebbe danneggiare i denti (Willershausen et al, 2014).
Si può usare anche per sbiancare i denti, visto che l’aceto di mele è acido, alcune persone lo usano per rimuovere le macchie e sbiancare i denti. Per provare, strofinare una piccola quantità di aceto di mele sui denti con un batuffolo di cotone. I risultati non sono immediati, ma l’uso ripetuto potrebbero rimuovere le macchie nel corso del tempo. Assicuratevi poi di risciacquare la bocca molto bene dopo per non danneggiare lo smalto.

9. BUONO COME TONICO FACCIALE – molte persone usano l’aceto di mele per igliorare le condizioni della pelle, per rimediare e ridurre i segni dell’invecchiamento. Quindi molte persone amano usare l’aceto di sidro di mele per fare un tonico della pelle. La ricetta è di 1 parte di aceto di mele a 2 parti di acqua. Si applicata sulla pelle con un batuffolo di cotone. Per chi la pelle sensibile, si consiglia di fare una soluzione più diluita.

10.UTILE COME TRATTAMENTO ANTIFORFORA – Massaggiare l’aceto di mele diluito sul vostro cuoio capelluto può aiutare sbarazzarsi di forfora. Non è chiaro quanto sia efficace ciò, ma la teoria è che l’acido in aceto aiuti a fermare la crescita del fungo Malassezia furfur , che causa la forfora.
Come vedete ci son molti usi oltre quelli alimentari, è da tenere molto in considerare l’azione sulla glicemia e sulla perdita di peso, due problemi sempre più diffusi che se iniziali e affrontati con costanza possono trovare un aiuto nell’aceto di mele se usato sistematicamente.

Vi ricordiamo che questi ed altri argomenti verranno trattati durante il corso sull’alimentazione “IL CIBO CHE MANGIAMO”, nella sezione relativa potrete trovare ulteriori informazioni su tematiche, date e modalità di iscrizioni : https://www.dottorgrazioli.it/corso-sullalimentazione-cibo-mangiamo/

POSTED BY Dr Grazioli | Dic, 12, 2016 |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.