Altri consigli per mangiare sano con poca spesa

POSTED BY Dr Grazioli | Nov, 04, 2019 |

Continuiamo con il nostro elenco di consigli, se qualcuno vuol darmi un riscontro di quello che ho scritto la volta scorsa, se vi può essere stato utile oppure erano cose ovvie. Con questa seconda parte ho pensato di dare alcuni consigli su come fare per una preparazione dei pasti più economica. Bisogna saper programmare, essere accorti nelle spese e nella ricerca degli sconti. Ecco nuovi accorgimenti utili per non spendere molto. Vediamo come.

1. Prima cosa, pianificare i pasti – la pianificazione è importante non solo nelle aziende, ma in tutti gli aspetti della nostra vita. Fare una lista dei pasti della settimana e poi da questa stillare un elenco dei cibi da acquistare. Prima di fare l’elenco è bene guardare dentro il frigorifero e negli scaffali della dispensa per vedere cosa c’è già. Spesso ci sono molte scatole e confezioni di cibi nascosti in fondo ed è meglio usarli prima della scadenza. Vedere bene di acquistare ciò che si userà, in modo da non buttare via le cose che si acquistano.

2. Attenersi alla lista della spesa – Se si fa una lista della spesa, bisogna poi seguirla e per prima cosa non dimenticarla a casa. Nei negozi le tentazioni sono molte e gli acquisti fatti d’impulso possono essere costosi. I supermercati sono più pericolosi sotto questo aspetto, gli esperti di marketing studiano percorsi, colori e disposizioni dei cibi per spingerci ad acquistare i prodotti che interessano al loro supermercato. Invece è bene andare dove interessa a noi. Regola generale: non andare nel percorso guidato ma andare dove ci sono i prodotti biologici ed integrali. Il centro del negozio contiene spesso i cibi più elaborati e meno sani. In ogni corridoio, guarda in alto o in fondo agli scaffali anziché alla tua altezza. Gli oggetti più costosi sono generalmente posti all’altezza degli occhi. Se sei pratico dell’uso dei cellulari ci sono delle applicazioni (APP) per la lista della spesa che ti aiutano a fare acquisti. Alcune APP possono persino salvare gli elenchi dei cibi preferiti per riprenderli alla spesa successiva, si può anche condividere gli elenchi tra più acquirenti. Poi con un’APP per la spesa si è sicuri di non dimenticare l’elenco a casa.

3. Non fare le spese quando si è affamati – Andare affamati al supermercato, è il modo migliore per non rispettare la lista della spesa e fare acquisti d’impulso. Quando si ha fame, si ha voglia di cibi che non fanno bene alla salute e al nostro portafoglio. A volte basta fare un piccolo spuntino: un frutto, delle noci o delle mandorle, uno yogurt o un altro spuntino sano prima di andare in negozio.

4. Cucinare e mangiare preferibilmente a casa – il cibo cucinato a casa è molto più economico di quello dei ristoranti, allo stesso prezzo di un piatto per una o due persone in un ristorante, puoi nutrire un’intera famiglia di 4 persone. Meglio prendere l’abitudine di fare poche uscite al ristorante è più economico e si è più sicuri della qualità dei cibi e soprattutto dei condimenti. Se vuoi puoi cucinare per tutta la settimana negli week-end, o preparare la sera i pasti per il giorno successivo, oppure se hai tempo, puoi cucinare un pasto alla volta.

5. Cuocere porzioni per più volte e saper utilizzare gli avanzi – Cucinare certe ricette in grandi quantità con ingredienti economici può far risparmiare tempo e denaro. Una parte si consuma al pasto e l’altra si congela in porzioni pronte da gustare in seguito. Poi bisogna saper utilizzare gli eventuali avanzi, con questi si possono fare: stufati, polpettoni di carne, insalate di carne e altro ancora. Nella cucina tradizionale di molti paesi ci sono eccellenti ricette fatte con gli avanzi.

6. Evitare i marchi famosi – I prodotti di marca, si sa costano di più, si paga non solo per la qualità, ma anche per il brand e per la pubblicità che fanno. Tutti i negozi offrono anche marchi generici per quasi tutti i prodotti, la cui qualità spesso può essere la stessa dei marchi famosi, sono solo meno costosi. Tutti i produttori alimentari devono seguire degli standard per fornire cibo sicuro. Guardando bene l’elenco degli ingredienti si può trovare un prodotto di qualità pari a quello a cui sei abituati e con costi inferiori. Bisogna fare delle prove e sentire il parere di altri consumatori.

7. Impara ad apprezzare alimenti meno costosi – Ci sono molti cibi disponibili che sono sia economici che sani. Ci sono tagli di carne più economici, ma che dal punto di vista nutrizionale sono pari ai tagli più cari a volte devo essere solo cotti un po’ di più, se si sanno usare bene spezie e sapori a volte sono migliori della solita fettina di carne. Con alcuni saggi accorgimenti e utilizzando ingredienti economici a cui potresti non essere abituato, puoi preparare molti pasti buoni e poco costosi. Cerca di aumentare l’uso di uova, fagioli, semi, frutta e verdura surgelata, e cereali integrali anche se sono meno apprezzati dalla maggior parte della gente sono altrettanto gustosi della carne.

8. Fare scorte in occasione di offerte speciali – Se hai prodotti o marche preferite che utilizzi spesso, è bene fare la scorta su di loro quando sono in svendita Vedere bene se è qualcosa che sicuramente si userà, allora si può anche fare una scorta e risparmiare un po’. Assicurarsi solo che il prodotto duri a sufficienza e che non scada a breve termine. A volte i prodotti in offerta hanno una data di scadenza molto vicina.

9. Sostituire la carne con altre proteine – Mangiare meno carne può essere un buon modo per risparmiare denaro, e si può fare senza rinunciare al giusto apporto proteico o diventare vegetariani. Se invece sei vegetariano puoi essere avvantaggiato, purtroppo a volte è più complicato fare una dieta equilibrata. Prova per alcuni giorni la settimana ad usare fonti proteiche alternative, come legumi, uova o pesce in vasetto di vetro o surgelato. Sono tutti economici, nutrienti e facili da preparare. La maggior parte di essi ha anche una lunga durata e pertanto è meno probabile che vadano a male rapidamente.

TAGS :