Il sale di Epsom, detto anche sale inglese, è utilissimo soprattutto per l’uso esterno, in bagni per il corpo e pediluvi. Questo sale composto da magnesio e zolfo, viene usato nelle cure termali fin dall’ottocento per disintossicare, eliminare il dolore e i crampi muscolari e per depurare fegato e intestino. Inoltre rigenera la pelle drenando le tossine verso l’esterno, toglie dalla cute le impurità e dona morbidezza. I giardinieri lo usano per le piante al fine di aumentarne la crescita. E’ un esfoliante naturale della pelle ed un anti-infiammatorio che può essere utilizzato per il trattamento di stitichezza e pelle secca.

Deve il suo nome dalla cittadina termale inglese di Epsom, a circa 13 miglia da Londra, dove questo sale è venne scoperto per la prima volta nelle acque di una sorgente d’acqua salata e amara. Le sue proprietà medicinali vennero stabilite alla fine del 1600, dal chimico Nehemiah Grew, che ne acquisì il brevetto per la produzione esclusiva. Stabilito che la composizione era il solfato di magnesio e vista la scarsità dei pozzi, il sale di Epsom divenne presto disponibile e a buon mercato nella forma chimica senza dover andare in queste terme.

Il sale è composto da cristalli chiari dall’aspetto simile al sale da cucina, ma non si usa per scopi alimentari a causa del suo scarso assorbimento e del suo gusto amaro, si preferisce il cloruro di magnesio. Il suo uso interno è limitato all’impiego lassativo, infatti restando nell’intestino richiama acqua e rende le feci morbide e facili da espellere. Bastano due cucchiaini in un bicchiere d’acqua la sera per avere una buona evacuazione al mattino. Hanno un potente effetto lassativo dovuto anche alla sua capacità di stimolare il rilascio di ormoni e neuro-trasmettitori che attivano la peristalsi, però in alcune persone sensibili l’evacuazione può assumere l’effetto simile alla diarrea per cui devono usarne dosi ridotte. Si ritiene che abbia un effetto sulla contrazione della cistifellea ed è impiegato come depurante del fegato.

Il suo impiego migliore però è come depurativo della pelle in bagni per il corpo. Basta mettere un bicchiere di sale di Epsom nella vasca per fare un bagno ringiovanente della pelle, grazie alla sua azione esfoliante toglie gli strati vecchi dell’epidermide e contrariamente ad altri sali, non secca la pelle, ma la rende morbida e setosa per l’aumento dei livelli di magnesio e di zolfo nella pelle. Ha un effetto benefico anche sui capelli e li rende i morbidi e voluminosi.

Inoltre il bagno caldo rilassa e toglie la tensione muscolare dopo una giornata stressante, perché calma i nervi e grazie anche all’effetto del magnesio toglie i dolori articolari, abbassa il cortisolo permettendo un sonno riposante.
Il bagno aumenta i livelli di magnesio in modo naturale attraverso l’assorbimento dalla pelle. Come già detto in un precedente articolo questo il magnesio regola oltre 300 enzimi nel corpo e gioca un ruolo importante in svariati processi vitali: dal controllo muscolare, alla produzione di energia, alla conduzione dell’impulso nervoso all’eliminazione delle tossine. La mancanza di magnesio è legata ai crampi notturni dei polpacci, all’insonnia, alla pressione alta, all’artrite, osteoporosi, sindrome da stanchezza cronica, disturbi digestivi e calo dell’umore.

Gli effetti principali dei bagni di Epsom sono
1. Riduzione dello stress psico-fisico. Restando immersi nella vasca calda per almeno 20 minuti, si ha un effetto rilassante dei muscoli, e della mente. Come dimostrato da una ricerca dell’ università della North Carolina. Il magnesio aiuta la produzione di energia cellulare e fa sentire maggiore vitalità senza provare irrequietezza diversamente dal consumo di caffè.
2. Eliminazione delle tossine. I solfati del sale di Epsom fanno espellere le tossine e contribuiscono a togliere i metalli pesanti. La pelle bagnata diviene altamente porosa; il magnesio e il solfato disciolti per un processo di osmosi inversa, fanno uscire le tossine dalle cellule della pelle e quindi dal corpo e fanno assorbire i sali di magnesio e solfato. Mettere nell’acqua del bagno almeno due tazze di Sali e restare immersi per 40 minuti. I primi 20 minuti servono per eliminare le tossine dal corpo e gli altri 20 minuti per assorbire il magnesio. L’importante è bere dopo sufficientemente acqua per favorire la disintossicazione.
3. Riduzione del dolore e dell’infiammazione. Infatti avere alti livelli di magnesio nel corpo aiuta a ridurre l’infiammazione generale, mentre bassi livelli di magnesio sono stati collegati ad un aumento della proteina C-reattiva (CRP), il marker dell’infiammazione generale. Un bagno caldo con l’aggiunta di sale di Epsom allevia il dolore in generale e risulta di beneficio per: l’asma bronchiale, i dolori muscolari e il mal di testa. I bagni di solfato di magnesio aiutano anche a guarire i tagli e a ridurre il gonfiore che accompagna distorsioni e contusioni, favorisce anche l’espulsione delle schegge dalla pelle.
4. Miglioramento dei livelli di zucchero nel sangue. Si è visto che il magnesio e lo zolfo stimolano il corpo di a produrre e ad utilizzare meglio l’insulina. L’assunzione regolare di magnesio solfato, sia per via orale, sia attraverso la pelle, può aiutare a normalizzare la glicemia, diminuendo il rischio di diabete e la fame nervosa.

Come si vede i vantaggi dei Sali di Epsom sono molteplici, una unica precauzione deve essere usata nei pazienti con insufficienza renale, dal momento che il magnesio in eccesso viene eliminato dai reni e se questi non funzionano bene non lo eliminano e si possono raggiungere livelli tossici. Il sovradosaggio causa: reazioni allergiche, difficoltà respiratorie, prurito, senso di costrizione toracica, o gonfiore della bocca, o lingua, vertigini, vampate di calore, debolezza, battito cardiaco irregolare. Comunque, se il sale viene usato nelle dosi raccomandate, gli effetti indesiderati seri sono quasi assenti, le persone che non hanno problemi di reni possono usarlo in tutta tranquillità.

Fate pure con costanza bagni e pediluvi con i Sali di Epsom, sono utili a darci benessere e tranquillità e ad alleviare i dolori di tutti i tipi.

POSTED BY Dr Grazioli | Mag, 07, 2018 |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.